Scegliere l'Arte Marziale


Cosa guardiamo quando entriamo in una nuova palestra con l’intenzione di iscriverci? Cerchiamo di capire se l’ambiente è tranquillo e pulito, se le attrezzature a disposizione possono soddisfare le nostre necessità, se le persone che la frequentano sono in qualche modo compatibili con noi per poterci trovare a nostro agio durante l’allenamento. Ma se siamo interessati ad un corso di Arti Marziali, quali valutazioni possiamo fare? Come facciamo a capire se ci stiamo rivolgendo alle persone giuste per noi? Prima di tutto, bisognerebbe chiarirsi un poco le idee riguardo a cosa si sta cercando: siamo interessati ad uno stile tradizionale con una sua parte sportiva oppure ad uno stile dove tutto l’allenamento è finalizzato alla Difesa Personale? Stiamo cercando una disciplina fisica e faticosa o una più tecnica e mentale? Preferiamo un metodo di combattimento a mani nude o con l’utilizzo di armi? Per compiere questa scelta è bene documentarsi tramite riviste specializzate o sui molti siti internet di Federazioni e Associazioni presenti sul territorio nazionale che indicano la dislocazione delle varie palestre affiliate città per città con il nome dell’ Istruttore. I siti internet più professionali ne propongono anche il curriculum marziale, oltre agli orari delle lezioni e i numeri di riferimento per contattarlo direttamente. A questo punto non resta che recarsi in palestra per vedere con i propri occhi (è molto meglio che accontentarsi di una semplice telefonata che può comunque lasciare una impressione sbagliata, in meglio o in peggio) approfittando del tempo che qualsiasi buon Istruttore è disposto a concedere a chiunque si rechi per avere notizie e delucidazioni. E’ buona cosa anche arrivare prima dell’inizio della lezione e chiedere il permesso di assistere all’allenamento, riservandosi poi la possibilità di parlare con più calma alla fine dello stesso quando, generalmente, il tempo disponibile è maggiore e la visione della lezione ci ha già tolto (o fatto venire) qualche altro dubbio. Già in questa primissima fase ci possiamo fare un’idea abbastanza precisa riguardo la persona che dirige il corso verificandone la disponibilità a prestarci attenzione e la sua cordialità nel dialogo, aspetti che solitamente si riscontrano poi anche durante le lezioni nei confronti degli allievi. Ricordate anche che, al giorno d’oggi, le misteriose e segrete tecniche mortali non esistono più e che un Istruttore che non concede il permesso di assistere alla lezione di un corso aperto al pubblico, si atteggia in un comportamento non comprensibile che può solo allontanare dalla sua palestra nuovi possibili allievi. Se si è scelto di seguire la via dell’insegnamento, bisogna essere pronti ad accogliere ogni persona che si presenti interessata all’Arte Marziale, alla pratica e al suo apprendimento. Un semplice visitatore oggi, potrebbe diventare un validissimo allievo domani.